Neurologia
Ematologia.net
OncoGinecologia.net
Mediexplorer

Chemioterapia di prima linea con Capecitabina in monoterapia versus Capecitabina e Oxaliplatino nei pazienti anziani con tumore gastrico avanzato


Più della metà dei casi di tumore gastrico sono diagnosticati in pazienti anziani ( 70 anni e oltre ).
Sebbene la doppia combinazione doppia con fluoropirimidine e Platino sia attualmente considerata la chemioterapia standard di prima linea nel tumore gastrico avanzato, l'obiettivo principale della chemioterapia rimane la palliazione.

In uno studio di fase III multicentrico, i pazienti con carcinoma gastrico metastatico, di 70 o più anni, sono stati randomizzati per ricevere la monoterapia X ( Capecitabina 1.000 mg/m2 due volte al giorno per os nei giorni da 1 a 14 ) oppure XELOX ( X più Oxaliplatino 110 mg/m2 per via endovenosa al giorno 1 ).
Il trattamento è stato ripetuto ogni 21 giorni fino a progressione della malattia, tossicità inaccettabile o ritiro.

L'endpoint primario era la sopravvivenza globale ( OS ).

In totale, sono stati arruolati 50 pazienti con età media di 77 anni ( X, n=26; XELOX, n=24 ).

Non sono stati osservati eventi avversi gravi correlati al trattamento o tossicità inattese.
Le tossicità più frequentemente osservate sono state la nausea e la sindrome mano-piede, con stanchezza e neuropatia periferica più comune nei pazienti trattati con XELOX rispetto ai pazienti trattati con X.

La sopravvivenza mediana globale è stata di 11.1 mesi per il braccio XELOX e 6.3 mesi per il braccio X ( hazard ratio, HR=0.58, P=0.108 ).
Sebbene la differenza non sia stata significativa, sulla base di prove di superiorità di XELOX osservate nella prima analisi intermedia, il Comitato indipendente per il monitoraggio dei dati ha raccomandato l'interruzione precoce dello studio.

La sopravvivenza libera da progressione è risultata significativamente più lunga ( HR=0.32, P minore di 0.001 ) con XELOX ( 7.1 mesi ) rispetto a X ( 2.6 mesi ).

In conclusione, la chemioterapia combinata a base di Platino è risultata associata a un beneficio di sopravvivenza rispetto alla monoterapia X nei pazienti anziani con tumore gastrico. ( Xagena2017 )

Hwang IG et al, J Geriatr Oncol 2017; 8: 170-175

Xagena_OncoGeriatria_2017



Indietro