Lung Unit
Tumore Uroteliale
Melanome
Tumore Ovaie

Associazione tra età, uso di sostanze ed esiti nei pazienti con carcinoma alla prostata


È stata analizzata l'associazione tra età, uso di sostanze ed esiti tra i titolari dell’assicurazione sanitaria Medicare con carcinoma della prostata in fase avanzata mediante uno studio di coorte longitudinale che ha utilizzato i dati SEER-Medicare tra il 2000 e il 2009.

Il disturbo da uso di sostanze è stato identificato con i riferimenti a psicosi alcolica, psicosi da farmaci, sindrome da dipendenza da alcol, tossicodipendenza e uso di sostanze senza dipendenza. È stato confrontato l'uso di servizi sanitari, i costi e la mortalità a 5 anni in due fasce di età: anziani giovani ( 66-74 anni ) e anziani ( 75 anni e oltre ).

La coorte consisteva di 8.484 pazienti giovani anziani e 5.763 anziani con carcinoma della prostata avanzato.

La prevalenza dell’uso di sostanze era del 12.4% nei giovani anziani e del 7.4% nel gruppo degli anziani.

Per il gruppo di anziani giovani, la categoria di pazienti con psicosi da farmaci ha avuto il più alto tasso di uso in degenza, ambulatoriale, e in reparto di emergenza, nonché il più alto rischio di mortalità ( hazard ratio, HR=2.2 ) rispetto ai pazienti che non hanno fatto uso di sostanze.
Rispetto al gruppo senza uso di sostanze, i soggetti che facevano uso di sostanze nella fase di follow-up hanno avuto più visite in degenza e in reparto di emergenza, e quelli che facevano uso di sostanze in fase di trattamento hanno avuto più visite ambulatoriali e un rischio più elevato di mortalità ( HR=1.6 ).

Nel gruppo di anziani, la categoria di psicosi da farmaci è stata associata al più alto uso in degenza e ambulatoriale; l’uso di farmaci senza dipendenza è stato associato al più alto ricorso al reparto di emergenza, rispetto ai pazienti senza uso di sostanze.

In conclusione, l’intersezione tra cancro e disturbo da uso di sostanze nei pazienti anziani con carcinoma della prostata avanzato coperti da Medicare è specifica per età.
Un approccio integrato e multidisciplinare per individuare e trattare l’uso di sostanze nei pazienti con carcinoma della prostata può migliorare gli esiti e ridurre i costi. ( Xagena2016 )

Jayadevappa R, Chhatre S, J Geriatric Oncology 2016; 7: 444-452

Xagena_OncoGeriatria_2016



Indietro