Lung Unit
Tumore Uroteliale
OncoHub
OncoDermatologia

Chemioterapia nei pazienti anziani con tumore del colon in stadio II e III: variazione per età e momento della diagnosi


Sono stati esaminati l'uso e gli esiti della chemioterapia adiuvante nei pazienti anziani con tumore del colon in stadio II e III.
Utilizzando i dati del database SEER-Medicare, sono stati analizzati i pazienti di età pari o superiore a 66 anni, con diagnosi di carcinoma del colon in stadio II o III tra il 1991 e il 2007 sottoposti a intervento chirurgico.

È stato identificato l’uso della chemioterapia adiuvante ed è stato confrontato tra fasce di età. Sono stati valutati i predittori di ricezione della chemioterapia adiuvante e i predittori di mortalità.

Sono stati identificati in totale 31.990 pazienti: 4.371 di età compresa tra 66 e 69 anni, 6.922 ( 70-74 ), 7.673 ( 75-79 ), 6.807 ( 80-84 ), 4.266 ( 85-89 ) e 1.951 ( 90 e oltre 90 ).

La percentuale iniziale di chemioterapia adiuvante è diminuita in base alla coorte di età: 57% nella coorte di età 66-69, 48% ( 70-74 ), 37% ( 75-79 ), 20% ( 80-84 ), 8% ( 85-89 ) e 1% ( 90 e oltre ).

L'analisi multivariabile ha mostrato che la malattia in stadio III era il più forte predittore positivo di ricezione della chemioterapia.

L'analisi multivariabile per il rischio di mortalità ha mostrato che la chemioterapia adiuvante è associata a un aumentato rischio di mortalità nei pazienti in stadio II.

La chemioterapia adiuvante è risultata associata a un ridotto rischio di mortalità nei pazienti in stadio III, coerentemente in tutte le coorti di età, ad eccezione della coorte di 90 anni e oltre, in cui la chemioterapia adiuvante è apparsa aumentare la mortalità.

La somministrazione di chemioterapia adiuvante per il tumore del colon in stadio II/III diminuisce con l'avanzare dell'età, ma si osservano esiti migliori nei pazienti in stadio III di età inferiore ai 90 anni. ( Xagena2019 )

Green SL et al, J Geriatr Oncol 2019; 10: 132-137

Xagena_OncoGeriatria_2019



Indietro