Lung Unit
Tumore Uroteliale
OncoGeriatria
Tumore Vescica

Pazienti con melanoma trattati con immunoterapia: impatto dell'età sui risultati


Gli anticorpi monoclonali anti PD-1 / PD-L1 hanno rivoluzionato il trattamento del melanoma, ma i dati relativi all'efficacia e alla tollerabilità nei gruppi di età sono limitati.

Ricercatori hanno cercato di determinare l'impatto dell'età sulla sopravvivenza globale ( OS ), sulla sopravvivenza senza progressione ( PFS ) e sui tassi di tossicità immuno-mediata nei pazienti trattati con anticorpi monoclonali anti-PD-1 / anti-PD-L1 presso due Centri medici accademici.

I dati su tutti i pazienti con melanoma metastatico, trattati con anticorpi monoclonali anti-PD-1 / PD-L1 nel periodo 2009-2015, sono stati raccolti in modo retrospettivo.

Dei 254 pazienti, 57 ( 22.4% ) avevano meno di 50 anni, 85 ( 33.5% ) avevano un'età compresa tra 50 e 64 anni, 65 ( 25.6% ) erano nella fascia 65-74 anni e 47 ( 18.5% ) avevano un'età uguale o superiore a 75 anni.

In tutti i gruppi di età, non sono emerse differenze nella sopravvivenza globale mediana ( età inferiore a 50: 22.9 mesi, età 50-64: 25.3 mesi, età 65-74: 22.0 mesi, età superiore o uguale a 75: 24.3 mesi ), o nella sopravvivenza mediana libera da progressione ( età inferiore a 50: 4.1 mesi, età 50-64: 6.5 mesi, età 65-74: 5.4 mesi, età maggiore o uguale a 75: 7.9 mesi ).

La presenza di metastasi epatiche e gli elevati livelli di lattato-deidrogenasi ( LDH ) pre-trattamento sono risultati associati a ridotta sopravvivenza globale.

La presenza di metastasi epatiche, i livelli di LHD pretrattamento, la mutazione BRAF e il tipo di melanoma erano correlati con la sopravvivenza libera da progressione.

Complessivamente, 110 pazienti ( 43.3% ) hanno sperimentato tossicità immuno-mediata; 25 ( 9.8% ) hanno presentato colite e 26 ( 10.2% ) hanno manifestato tossicità endocrina.
Le percentuali di colite, epatite e polmonite non sono risultate differenti tra i gruppi di età.

In conclusione, lo studio ha dimostrato che i pazienti possono tollerare in sicurezza la terapia con anticorpi monoclonali anti-PD1 / PDL-1 e ottenere buoni risultati indipendentemente dalla loro età. ( Xagena )

Betof AS et al, Oncologist 2017; Epub ahead of print

Xagena_OncoGeriatria_2017



Indietro