Lung Unit
Tumore Uroteliale
Tumori GenitoUrinari
Tumore Mammella

Perdita di appetito come effetto negativo durante il trattamento con inibitori tirosin-chinasici di EGFR nei pazienti anziani con cancro del polmone non a piccole cellule


È stato condotto uno studio retrospettivo per indagare la frequenza della perdita di appetito durante il trattamento con inibitori della tirosina chinasi del recettore del fattore di crescita epidermico ( EGFR-TKI ) nei pazienti anziani di età a partire da 75 anni affetti da carcinoma polmonare non-a-piccole cellule portatori di mutazioni del gene EGFR.

Sono stati analizzati i dati di 64 pazienti, di cui 39 relativamente giovani e 25 pazienti anziani.

La perdita di appetito di qualsiasi grado ( P=0.074 ) e di grado 3 o superiore ( P=0.030 ) è stata più frequentemente osservata nei pazienti anziani.

Diarrea e mucosite orale erano anche più frequenti nei pazienti anziani, anche se non hanno raggiunto la significatività statistica.

Nessuna differenza apparente è stata osservata nella frequenza di elevazione di aspartato aminotransferasi [ AST ] / alanina amino transferasi [ ALT ], eruzione cutanea o affaticamento tra i due gruppi di pazienti. I tempi medi di sopravvivenza libera da progressione sono stati 10.8 mesi e 11.8 mesi nei gruppi di pazienti più giovani e anziani, rispettivamente.

I risultati hanno indicato che la perdita di appetito è un importante effetto avverso nei pazienti anziani con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule in trattamento con inibitori tirosin-chinasici mirati a EGFR. ( Xagena2016 )

Inomata M et al, Anticancer Res 2016; 36: 4951-4954

Xagena_OncoGinecologia_2016



Indietro