Lung Unit
Tumore Uroteliale
OncoHub
OncoPneumologia

Riammissione dopo chirurgia primaria per cancro alla laringe e all’orofaringe negli anziani


Sono stati esaminati i tassi di riammissione a 30 giorni e le associazioni con fattori di rischio, la sopravvivenza, la durata del ricovero in ospedale e i costi nei pazienti anziani con carcinoma a cellule squamose della laringe e dell’orofaringe.

È stata effettuata una analisi retrospettiva dei dati SEER-Medicare e sono stati valutati 1.518 pazienti con diagnosi di tumore a cellule squamose della laringe o dell’orofaringe nel periodo 2004-2007 che hanno subito un intervento chirurgico primario.

La riammissione a 30 giorni si è verificata nel 14.1% dei ricoveri.
La riammissione era più probabile nei pazienti con complicanze post-operatorie durante il ricovero iniziale ( 24.8% vs 4.5%, P minore di 0.001 ) ed è stata associata a un aumentato tasso di incidenza di mortalità a 30 giorni ( 5.1% vs 0.9%; P minore di 0.001 ).

All'analisi multivariata, la riammissione a 30 giorni è risultata significativamente associata allo stadio avanzato ( odds ratio, OR=1.81 ), comorbilità ( OR=2.69 ), stato civile di divorziati / separati ( OR=2.00 ), tracheostomia preoperatoria ( OR=3.39 ), interventi di chirurgia maggiore ( OR=2.58 ), maggiore durata del ricovero iniziale ( OR=1.72 ), polmonite ( OR=2.86 ), disfagia postoperatoria ( OR=5.97 ) ed eventi cardiovascolari ( OR=5.84 ).

La riammissione a 30 giorni era significativamente associata alla mortalità a 30 giorni ( OR=5.89 ) e con una maggiore mortalità a 1 anno ( 68.0% vs 89.2%, P minore di 0.001 ).

I costi medi incrementali delle cure chirurgiche erano significativamente maggiori per i pazienti con la riammissione non-pianificata dopo il controllo per tutte le altre variabili.

In conclusione, le riammissioni non-pianificate sono risultate associate a un aumento della mortalità a breve e a lungo termine e dei costi.
I pazienti anziani con malattia avanzata, comorbilità avanzata, mancanza di sostegno coniugale, disfunzione d'organo pretrattamento, chirurgia più estesa, polmonite postoperatoria, disfagia postoperatoria e prolungata ospedalizzazione sono ad aumentato rischio di riammissione a 30 giorni.
Questi dati suggeriscono la necessità di interventi mirati prima, durante e dopo il ricovero per ridurre la morbilità, la mortalità e i costi in eccesso in questa popolazione ad alto rischio. ( Xagena2016 )

Chaudhary H et al, Laryngoscope 2016; Epub ahead of print

Xagena_OncoGeriatria_2016



Indietro