Lung Unit
Tumore Uroteliale
OncoPneumologia
OncoGeriatria

Utilizzo della radioterapia ipofrazionata nei pazienti anziani con glioblastoma multiforme


Sebbene il regime di trattamento ottimale nei pazienti più anziani con glioblastoma multiforme ( GBM ) resti da essere stabilito, studi multipli randomizzati hanno supportato l'uso di regimi ipofrazionati ( 1-3 settimane ) rispetto ai regimi tradizionali ( 6 settimane ).
Sono stati esaminati i modelli di regime ipofrazionato tra i pazienti più anziani con glioblastoma multiforme.

È stato utilizzato il National Cancer Database e sono stati inclusi soggetti di età maggiore o uguale a 65 anni con diagnosi di glioblastoma multiforme dal 2005 al 2014 sottoposti a biopsia / resezione seguita da chemioterapia e radioterapia iniziate a 8 settimane o meno dalla diagnosi.
Il frazionamento tradizionale è stato definito come inferiore o uguale a 200 cGy e l'ipofrazionamento come superiore a 200 cGy.

Sono state confrontate le caratteristiche dei pazienti e sono stati confrontati i tassi di mortalità a 90 giorni dopo l'inizio delle radiazioni usando la statistica Wald in coorti abbinate per punteggio di propensione.

La coorte finale comprendeva 14.931 individui con 1.524 soggetti sottoposti a trattamento ipofrazionato.

Dal 2005 al 2014 i tassi di utilizzo di ipofrazionamento sono stati del 7%, 9%, 13% e 18% tra quelli di età, rispettivamente, negli intervalli 65-69, 70-74, 75-79 e 80 anni e oltre.

I pazienti trattati in un Centro accademico / Centro di ricerca avevano una probabilità maggiore del 60% ( odds ratio, OR=1.61 ) di ricevere un regime ipofrazionato rispetto a un Centro di comunità.

I tassi di mortalità a 90 giorni sono stati elevati in entrambi i gruppi ( ipofrazionamento: 32%; tradizionale: 24%; P minore di 0.001 ).

La maggior parte dei pazienti anziani con glioblastoma multiforme non viene sottoposta a radiazioni ipofrazionate.
L'elevata mortalità a 90 giorni in entrambi i gruppi suggerisce che l'ipofrazionamento possa migliorare il rapporto di tempo survival-to-treatment e avere un impatto positivo sulla qualità di vita del paziente.
I regimi di radiazioni ipofrazionate per glioblastoma multiforme dovrebbero essere discussi con i pazienti più anziani, e inclusi negli tentativi per migliorare la qualità e il valore delle cure oncologiche.
( Xagena2019 )

Nead KT et al, J Geriatr Oncol 2019; 10: 155-158

Xagena_OncoGeriatria_2019



Indietro